Ecco le parole dei ragazzi andati in spagna: Workshop europeo

da Dic 7, 2023News1 commento

Crowdaid, organizzazione del terzo settore, ha coinvolto quattro giovani in un progetto Erasmus+
tenutosi nelle giornate dal 13 e 15 novembre nei pressi di Alcoi, in Spagna.

Oltre alla squadra italiana, presenti erano anche Portogallo, Spagna e Romania.

L’esperienza dal nome “Rural” ha avuto lo scopo di promuovere l’euro progettazione in materia
di Erasmus+,
quindi, delle possibilità che vengono date a noi giovani, facendoci capire come si
strutturano queste esperienze.

La prima giornata è stata caratterizzata da un “energizer” che ha permesso a noi partecipanti di
conoscerci, instaurando così un rapporto di team working per tutta la durata del training course. A
seguito dopo un confronto sulle singole esperienze passate, brevemente raccontate, ci siamo
cimentati nello scoprire quali sono le fasi iniziali della stesura di un progetto, di come quindi, si
possano organizzare esperienze diverse tra di loro, ma che hanno come fine lo stesso: quello
dichiarato dall’agenda Erasmus+ 2023.
Dopo un break, ogni paese partner (su indicazione della facilitator e tramite strumenti consigliati
da lei stessa) ha iniziato a discutere per gettare le basi per un progetto che alla fine
dell’esperienza prenderà una forma ben delineata.

La seconda giornata ha rappresentato il seguito della prima, vale a dire, entrare a conoscenza di
tutte le fasi
e le procedure necessarie al fine di creare e presentare un progetto Erasmus+, nel
particolare, il funzionamento della piattaforma istituzionale, all’interno della quale inserire quanto
prodotto. Nel pomeriggio invece, i gruppi dei singoli paesi hanno continuato la produzione e la
stesura del progetto
inserendo, quindi, quegli elementi introdotti durante la mattinata. Al termine
delle attività, i coordinatori del progetto ci hanno guidato in una study visit all’interno delle mura
della città, esplorando così la cultura e la storia di questo paesaggio immerso nell’entroterra
spagnolo.

La terza giornata ha avuto luogo presso “Espaijove” del comune di Alcoi, un centro di ritrovo per i
giovani della città. La sede ha rappresentato il punto di convergenza tra istituzioni e
rappresentanze sia nazionali che internazionali.
La tematica della conferenza è stata incentrata
sull’introduzione e l’approfondimento di quei territori industriali e rurali localizzati all’interno della

Costa Blanca. Numerosi sono stati gli interventi, da parte di tutti i partecipanti, incentrati su pochi
temi ma di rilevanza fondamentale: sostenibilità, opportunità, strategie di problem-solving e
giovani.
Il caso esemplare dal quale si è partiti è stato quello del centro urbano di Orxa, dal quale
si è evinto come ogni paese presente, abbia punti comuni con le situazioni presentate. La città ha
rappresentato un chiaro esempio di come si possa trarre vantaggio dalle opportunità offerte
dall’Europa come strumento da applicare allo sviluppo del luogo. Dopo un break per il pranzo,
l’evento si è concluso con la presentazione dei progetti creati da ogni singolo “national team”
ponendo di rilievo possibili esperienze che potrebbero essere attuate con ulteriori paesi partner,
disseminando e coinvolgendo quanto più possibile i giovani a prenderne parte.

A nostro parere questa esperienza ha rappresentato un “trampolino di lancio” per scoprire il
funzionamento dei singoli progetti e le differenze che li caratterizzano dal punto di vista
gestionale, finanziario e locativo.

Share This

Condividi

Condividi questo contenuto con i tuoi amici!