Come funziona

COS’È IL CROWDFUNDING

Il crowdfunding è una forma di finanziamento collettivo, che permette di sostenere economicamente iniziative in numerosi ambiti come: cultura, sviluppo tecnologico, realizzazione di eventi, sostegno ad iniziative sociali, azioni di cooperazione internazionale.

Il funzionamento del crowdfunding si basa sul coinvolgimento di una community di sostenitori che sostengono la nostra azione decidendo di finanziarla, spesso anche in cambio di una ricompensa simbolica o materiale.

La piattaforma CrowdAid

CrowdAid è anche una piattaforma di crowdfunding specializzata in progetti di cooperazione internazionale. La nostra piattaforma nasce con l’idea di offrire ad associazioni, organizzazioni o persone fisiche  la possibilità di finanziare le proprie attività in tempi rapidi con il vantaggio di poter trovare:

  • Una community attenta e interessata al tema della cooperazione
  • Un team di Project Manager che ti aiuteranno nella presentazione della tua campagna e nella sua gestione

COME PUBBLICARE LA TUA CAMPAGNA

Crea un account

Crea le credenziali per l’accesso: nome, cognome, indirizzo email e password.
Successivamente puoi personalizzare il tuo account accedendo alla dashboard, tramite “Registrati/Accedi” in alto a destra.

Carica il tuo progetto sul sito

È possibile inserire tutti i dati relativi al progetto nella sezione “My projects” della dashboard personale (Percorso “My account” -> “create project”). Qui vengono richieste le seguenti informazioni:

  1. Titolo del progetto: Scegli il titolo della tua campagna
  2. Goal amount – la somma traguardo, la cifra (in euro) che il progettista si propone di raccogliere
  3. Data iniziale e finale – inizio e fine della campagna, è il periodo di tempo in cui sarà possibile effettuare donazioni per la campagna
  4. Opzioni di fine campagna – riguarda la possibilità di continuare a ricevere donazioni anche dopo la data di scadenza
  5. Descrizione breve del progetto – breve testo che rappresenta una rapida anteprima del progetto
  6. Video del progetto – se disponibile incollare qui l’indirizzo del video esplicativo
  7. Descrizione estesa del progetto – descrizione completa del progetto, è possibile inserire elementi multimediali all’interno del testo (es. immagini)
  8. Domande frequenti – alcune domande frequenti (FAQ) che potrebbero essere sollevate da possibili donatori
  9. Immagine del progetto – è l’immagine rappresentativa del progetto
  10. Livelli di compenso – sono le ricompense per donazioni, è possibile scegliere il numero, il valore e la descrizione delle soglie di donazione
  11. Aggiornamenti (project updates) – qui il progettista può aggiungere delle informazioni sui progressi della sua attività. È un modo per mostrare l’evoluzione progetto ai propri donatori (e non solo). Ogni volta che si inserisce un aggiornamento al progetto viene automaticamente inviata una mail ai donatori, così da aumentare il loro coinvolgimento.

Scegli il tipo di campagna

CrowdAid supporta due tipi di campagne di raccolta fondi basate su ricompense:

Take-it-all – vengono trasferiti al progettista tutti i fondi raccolti durante la campagna (i fondi vengono indirizzati all’account stripe che il progettista ha registrato presso CrowdAid).

All-or-nothing – i fondi vengono trasferiti al progettista solo se viene raggiunta la cifra che egli ha indicato come traguardo e comunque dopo la scadenza del progetto. Le singole donazioni si configurano come pre-autorizzazioni al prelievo sulle carte di credito dei rispettivi donatori che si trasformano in transazioni vere e proprie solo dopo la scadenza del progetto e a traguardo raggiunto/superato.

La Dashboard (Account personale)

Account – l’utente può personalizzare il proprio profilo con le impostazioni personali:

  • avatar: foto personale (o logo dell’ente di cui l’utente è rappresentante)
  • nome mostrato pubblicamente
  • bio: una biografia dell’utente (dell’associazione che rappresenta)
  • sito web dell’utente

Profilo finanziatore – verrà mostrato un elenco dei progetti che l’utente ha finanziato

Profilo fundraiser – verrà mostrato l’elenco dei progetti che l’utente ha creato

My projects – qui è possibile avviare la creazione di un progetto, ovvero caricarlo sulla piattaforma.

Le Commissioni

CrowdAid trattiene una commissione del 5% sulle donazioni ottenute.

PayPal trattiene le seguenti commissioni su ogni donazione ricevuta:

  • 1,8% + 0,35€ per transazione

PayPal è una piattaforma che consente la gestione di trasferimenti di denaro tra diverse parti.

È possibile effettuare donazioni tramite conto PayPal o carta di credito.

I CONSIGLI DI CROWDAID

LA CAMPAGNA

Il titolo

Il titolo rappresenta il primo approccio con il potenziale donatore del tuo progetto. Cerca di dare spazio alla creatività mantenendo però un collegamento chiaro con i contenuti del tuo progetto. Il titolo deve essere accattivante e al tempo stesso rappresentare il tuo progetto e la tua idea. Evita titoli troppo lunghi o eccessivamente descrittivi. Consigliamo, inoltre, la creazione di un hashtag che possa accompagnare i messaggi sui social.

Descrizione breve del progetto

La descrizione breve serve a presentare le caratteristiche che distinguono il tuo progetto in maniera sintetica. Cerca di identificare gli aspetti che definiscono il tuo progetto e che possano renderlo appassionante per un potenziale donatore e riassumibili in poche righe. Focalizzati sulla storia che sta alla base della tua idea e cerca di coinvolgere il donatore trasmettendo il valore aggiunto che la realizzazione del progetto apporterà. L’obiettivo della descrizione è quello di far capire al donatore che il suo contributo è essenziale per la riuscita della campagna.

Descrizione estesa del progetto

Nella descrizione estesa del progetto hai la possibilità di raccontare e descrivere tutti i dettagli della tua proposta. Un progetto di crowdfunding di successo è sempre collegato ad una storia; concentrati sulle motivazioni che ti hanno spinto a iniziare la campagna, parla di chi beneficerà delle attività del tuo progetto e delle loro necessità. Individua un protagonista o una serie di protagonisti e racconta la loro storia per permettere a chi ti legge di empatizzare con la tua causa.  Ricorda che il protagonista è il tuo progetto e non la tua organizzazione e che la capacità di sintetizzare è importante anche nella descrizione estesa: un testo troppo lungo e complesso rischia di non essere letto e di far perdere interesse al lettore.

Traguardo

Per definire una cifra per il traguardo della campagna c’è bisogno di un’accurata pianificazione dei costi del progetto e della campagna. In questo contesto la trasparenza è una caratteristica fondamentale; condividi con i tuoi donatori le spese che hai preventivato per portare a termine il tuo progetto e spiega a cosa serviranno, nella pratica, le loro donazioni.

Ricorda che le ricompense che inserisci nel progetto hanno un costo. Calcola con attenzione e seleziona di conseguenza le ricompense più adatte e che ritieni di poter sostenere economicamente.

Durata

La durata di un progetto di crowdfunding può variare ampiamente. Identificare una durata ottimale è una mossa necessaria per massimizzare la risposta da parte della tua community e dei potenziali donatori esterni. Una campagna più lunga non è sempre un vantaggio: richiede più risorse da parte della tua organizzazione e non garantisce sempre un miglior risultato. La durata della tua campagna deve essere tarata sulla tua capacità di coinvolgere la tua comunità target principale e sulle tue possibilità e capacità di produrre contenuti promozionali.

FAQ del progetto

Questa sezione ti permette di inserire un’utile serie di domande e risposte che riguardano gli aspetti principali del tuo progetto. Un’esposizione schematica del tuo progetto può essere un punto utile per la condivisione della tua idea e per una lettura veloce da parte di chi vuole conoscere il tuo progetto in pochi punti. Le FAQ ti permettono anche di chiarire alcuni punti che pensi possano necessitare di maggiori dettagli.

Immagini e video

La componente audiovisiva del tuo progetto è un aspetto fondamentale che può fare la differenza tra una campagna di successo e una fallimentare. Un video è un elemento che permette sia di presentare il progetto in un formato agile e stimolante, sia di condividere il tuo progetto sui social e sul web e massimizzare la portata della tua campagna.

Dedica tempo e risorse alla realizzazione di video e immagini. Un progetto che si presenta con materiale amatoriale e mal realizzato non ha la possibilità di attirare donazioni e, al contrario, potrebbe allontanare qualcuno che era stato attratto da altri elementi del tuo progetto.

Il video deve essere breve (massimo 2 minuti). In fase di montaggio è consigliabile controllare che vi siano tre elementi: il logo dell’organizzazione, al fine di evidenziare chi è il promotore della campagna; il payoff della campagna e il relativo hashtag;  la call to action negli ultimi 10 secondi del video

Project updates

Tenere costantemente aggiornati i propri sostenitori è un’attività molto importante. Gli update del progetto sono aggiornamenti (immagini, post, video) che puoi inserire sulla tua pagina di progetto e che possono essere utilizzati:

  • Durante la tua campagna, per aumentare l’attenzione sul tuo progetto e tenere alta l’attenzione di donatori e potenziali donatori sull’andamento della raccolta
  • Durante lo svolgimento del tuo progetto, per mostrare in che modo le donazioni hanno permesso la sua realizzazione e per creare una community attiva e interessata alle tue attività
Le ricompense

La definizione delle ricompense è una fase di grande importanza nella creazione del proprio progetto. Le ricompense devono essere in numero adeguato per premiare i sostenitori sulla base della loro donazione. Ricorda che è importante stabilire dei margini non troppo elevati tra le varie ricompense (inserire una ricompensa per una donazione da 10€ e una per una donazione da 100€ non permette di offrire un’adeguata ricompensa per le donazioni intermedie) e che queste siano proporzionate alla donazione richiesta.

Le ricompense possono essere di tipo partecipativo (inviti ad un evento, possibilità di partecipare direttamente nella realizzazione del progetto) o materiale (magliette, spille, gadget associati al progetto). Ricorda sempre di considerare i costi (spedizione, realizzazione) per evitare di promettere ricompense difficili da realizzare o che possano mettere in difficoltà la tua organizzazione.

PROMOZIONE E COMMUNITY

Capita spesso di incontrare campagne crowdfunding che, pur avendo un contenuto interessante e innovativo, faticano a raggiungere i propri obiettivi. La preparazione di una campagna viene spesso sottovalutata e si tende a concentrare tutto sulla qualità della propria idea, sottovalutando la necessità di comunicare quell’idea nella maniera più efficace.

Questi sono alcuni dei passi preliminari necessari affinché una campagna possa puntare a raggiungere il proprio obiettivo:

Racconta una storia

Coinvolgere potenziali donatori attraverso i social media non è un compito facile e presentare un progetto razionale e ben pianificato non è sufficiente. Per attirare l’attenzione delle persone e portarle a donare è necessario che il tuo progetto racconti anche una storia in grado di emozionare chi la legge o la ascolta.

Una campagna di crowdfunding di successo ha la capacità di far sentire il donatore al centro del progetto; ricorda che un sostenitore che supporta economicamente il tuo progetto non va visto come un semplice finanziatore ma come una componente fondamentale della tua campagna. Chi ti supporta e crede nella tua idea, per esempio, sarà probabilmente, pronto a condividerla con i propri contatti, permettendoti di raggiungere nuovi potenziali donatori.

Pianifica la campagna

Il primo passo da compiere nella fase di pianificazione è quello di definire il target primario della campagna, cioè gruppi di utenti che potrebbero essere interessati a finanziare o a dare visibilità al tuo progetto come i tuoi associati, i membri di altre associazioni del settore, siti web o blog interessati alla tematica, ecc. Sulla base dei target che identificherai potrai pianificare la tua campagna di comunicazione e potrai definire gli strumenti e i messaggi da utilizzare per raggiungere il tuo pubblico di riferimento.

Tutte le attività che avrai definito nella tua strategia dovranno poi essere inserite in una timeline precisa e dettagliata. Ricorda che per una campagna di crowdfunding il tempo è un elemento fondamentale; pianifica le attività di comunicazione e le strategie e cerca di prevedere l’andamento delle donazioni. Questo ti permetterà di preparare con anticipo le soluzioni per una campagna poco efficace nelle sue prime fasi o di inserire degli stretch goal nel caso le tue stime siano state ampiamente superate.

Identifica le ricompense

Le ricompense di una campagna crowdfunding sono un elemento molto importante sia per invogliare un potenziale donatore a sostenerti sia per portarlo a donare una cifra più alta in vista della ricompensa.

Le ricompense possono essere simboliche, (ringraziamenti pubblici in video o  all’interno del materiale di comunicazione del progetto) o prevedere dei prodotti e gadget legati al progetto (magliette, cappelli, adesivi). Per i donatori che decidono di supportare il progetto con cifre più alte è possibile prevedere anche ricompense come l’invito all’evento di presentazione del progetto o un invito a partecipare ad un’attività del progetto per poter osservare direttamente il risultato del proprio sostegno.

Ricorda di definire con attenzione tutti i dettagli legati alle ricompense (es. spese di spedizione) e di calcolare con attenzione i loro costi per evitare che la realizzazione delle ricompense possa andare a compromettere economicamente la realizzazione del progetto.

Utilizza i social

Presentare il proprio progetto prima del lancio della campagna di crowdfunding è fondamentale per creare una community interessata alla tua idea che sia pronta a sostenere la campagna fin dall’inizio. Puoi creare una pagina apposita per il progetto o utilizzare i profili social della tua associazione od organizzazione per promuovere la tua idea e cominciare a raccogliere feedback importanti per la pianificazione della campagna.

Ricorda che i numeri da soli non bastano, avere tanti follower è sicuramente un buon punto di partenza; quello di cui hai bisogno però è di persone effettivamente interessate al progetto sia per raccogliere donazioni fin dai primi giorni della campagna sia per garantirti una maggiore visibilità sui social media.

Il primo 30% è determinate

Il successo di una campagna di crowdfunding è determinato dal suo andamento nelle fasi iniziali. Per convincere un potenziale sostenitore a sostenere la tua campagna, hai bisogno di una base di donazioni fin dalle prime fasi della campagna; per questo è fondamentale creare una community e creare interesse intorno al progetto prima dell’inizio della campagna.

Il primo 30% del progetto dovrebbe essere finanziato da utenti fidelizzati, già coinvolti nelle proprie attività o che sei riuscito a coinvolgere prima dell’inizio della campagna. Se molte altre persone hanno sostenuto un progetto, un utente che capita, anche per caso, sulla pagina della propria campagna, sarà affascinato e interessato.

L’importanza di questo 30% è chiaramente collegata al budget dei progetti che si decidono di proporre. Più alto è il budget richiesto, più sarà alta la somma che dovrai assicurarti per permettere alla campagna di essere visibile, di essere diffusa sulla rete e di guadagnare credibilità per attirare potenziali sostenitori.

 

DOPO LA CAMPAGNA

Congratulazioni! Sei riuscito a raggiungere il tuo traguardo e la campagna è stata un successo. E ora?

Ecco alcuni consigli per prepararti al meglio alla realizzazione del tuo progetto e sfruttare il successo della tua campagna per azioni future.

Ringrazia i tuoi donatori

Ricorda che la tua campagna ha avuto successo grazie alle donazioni di tantissimi supporter. Ringraziali via email, sui social media o con un update sul progetto e continua a coinvolgerli. Un donatore che si sente protagonista e che sente che il proprio contributo abbia una grande utilità, sarà propenso a supportarti in futuro.

Tieni aggiornati i tuoi donatori

A volte, per motivi organizzativi, dalla fine di una campagna all’inizio effettivo di un progetto potrebbe passare molto tempo. Non rimanere in silenzio ma cerca di tenere tutti i donatori informati sull’organizzazione e la pianificazione del tuo progetto.

Il crowdfunding funziona anche perché riesce a creare un rapporto stretto tra un progetto e i suoi sostenitori, per questo le comunicazioni devono essere frequenti e i lunghi periodi di silenzio potrebbero creare sfiducia e preoccupazione nei donatori.

Il tuo progetto è la tua priorità

Ora che sei riuscito a raccogliere il finanziamento necessario per realizzare il tuo progetto, è il momento di metterlo in pratica. Revisiona il piano di azione che avevi realizzato prima della campagna e aggiornarlo e modificalo se necessario.

Anche in previsione di future campagne, i tuoi donatori dovranno poter vedere il tuo impegno e la tua dedizione nello sfruttare al meglio il loro supporto .

Spedisci le ricompense

Le ricompense sono un elemento importante della tua campagna ed è fondamentale che, mentre pianifichi e ti attivi per la realizzazione del tuo progetto, tu non perda di vista la loro realizzazione e spedizione. Anche se un donatore ha deciso di sostenere la tua campagna perché coinvolto dalla tematica e dalla tua mission, ricevere una ricompensa è un bel modo per trasmettere ai sostenitori che sono parte integrante del progetto e dimostrare che sei attivo e presente.